Questo sito si avvale di cookie necessari a garantire il miglior funzionamento del servizio e di cookie, anche di terze parti, utili per le ulteriori finalità illustrate nella pagina di informativa. Chiudere questo banner, scorrere la pagina, cliccare su un link o proseguire la navigazione costituisce espresso consenso all’uso dei cookie presenti su questo sito ok Per maggiori informazioni o negare il consenso, [LEGGERE QUI].
La cura dello sguardo - Franco Arminio - Welfare dell’aggancio | Noi ci siamo! - Salute e Benessere

La cura dello sguardo - Franco Arminio

Da 15.05.2021 a 15.05.2021

Sabato 15 maggio 2021 alle ore 10.30 si terrà un incontro con il poeta Franco Arminio e avremo il piacere di assistere a delle letture tratte da "La cura dello sguardo" e altri suoi testi.

L'evento si svolgerà presso l'ingresso della Pineta di Milano Marittima, Viale Ravenna (a fianco allo Stadio dei Pini Germano Todoli).

In caso di maltempo ci sposteremo all'interno del Teatro Comunale Walter Chiari - Via XX Settembre, 125 Cervia.

Percorrendo l'Italia palmo a palmo, nella sua paziente auscultazione del mondo, già da tempo, Franco Arminio registrava un'epidemia in corso: quella dell'autismo corale, che ci vede rinchiusi dentro i nostri piccoli schermi, impegnati in una comunicazione che ha perso ardore e vitalità. Con il suo ultimo libro, il poeta torna ad offrirci le sue parole come fiaccole per illuminare il presente. La cura invocata passa sempre attraverso una lingua che si fa strumento di conoscenza, alla ricerca di una comunicazione, di un senso condiviso, di quella intima vicinanza della quale abbiamo tutti più che mai bisogno. E se non ci sono certezze, se tutti siamo un pò più fragili, a curarci sopraggiunge la fiducia nella capacità delle parole di unire i nostri sguardi per fare comunità, per dare coraggio al bene.

Franco Arminio è nato e vive a Bisaccia, in Irpinia d'Oriente. Ha pubblicato una ventina di libri. Ricordiamo, tra gli altri, Vento forte tra Lacedonia e Candela (Laterza), Terracarne (Mondadori), Cartoline dai morti (Nottetempo), Geografia commossa dell'Italia interna (Mondadori), Cedi la strada agli alberi (Chiarelettere), Resteranno i canti (Bompiani), L'infinito senza farci caso (Bompiani).

Si occupa anche di documentari e di fotografia. Come "paesologo" scrive sul Corriere della Sera e Il Fatto Quotidiano a difesa dei piccoli paesi. Attualmente, è il referente tecnico del Progetto Pilota della Montagna Materana nell'ambito della Segreteria Nazionale per le Aree Interne. su questo fronte lavora con l'università di Camerino. Ha ideato e porta avanti La casa della paseologia a Bisaccia e il Festival La Luna e i calanchi ad Aliano.

Per partecipare è necessario prenotarsi

L'evento sarà trasmesso in diretta sulla nostra pagina Facebook:  https://www.facebook.com/WelfareAggancioCervia

Altre foto